Sostenibilità / Impresa / Ambiente / Manifattura / Occupazione

XIII FORUM INTERREGIONALE DEL CENTRO

GIOVANI IMPRENDITORI DI CONFINDUSTRIA

La Corporate Sustainability è la chiave che può consentire alle imprese di differenziare le modalità con cui operano sul mercato, attraverso la creazione di “valori” per i clienti, i dipendenti e i diversi stakeholder di riferimento.
Significa etica ed equità nella gestione delle risorse umane, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, tracciabilità e qualità dei prodotti, strumenti di finanza straordinaria per sostenere investimenti e ridurre sprechi e impatti sull’ambiente.

È in questa prospettiva che si può leggere la nuova Agenda 2030 delle Nazioni Unite, i cui obiettivi, gli Sdgs – Sustainable Development Goals, sono intitolati allo sviluppo sostenibile.

Grazie ai contributi di imprenditori, esperti e professionisti provenienti dai diversi territori si avrà una visione di sintesi delle grandi opportunità che la Corporate Sustainability offre ai diversi stakeholder del sistema economico, produttivo, sociale e ambientale.

Il Comitato Interregionale del Centro, di cui fanno parte i Giovani Imprenditori di Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria, ha deciso di approfondire questo tema esaminandone alcune componenti:

Sostenibilità, come ricerca di equilibrio tra risposta a bisogni del presente e del futuro;
Impresa, come soggetto promotore della ricerca di equilibrio, che può avvalersi di strumenti di finanza straordinaria per essere competitiva e durevole;
Ambiente, come scenario che necessita rispetto soprattutto per preservare i bisogni delle future generazioni;
Manifattura, come sistema produttivo responsabile, innovativo, integrato, smart; 4.0;
Occupazione, come condizione di salvaguardia della dignità umana, della diversità, dell’inclusione e della crescita professionale e sociale.

Sostenibilità

Sostenibilità come risposta ai bisogni del presente, senza mai compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri. Lo sviluppo viene definito come sostenibile se tiene conto degli effetti sociali e ambientali, oltre che di quelli economici, delle risorse esistenti e dei vantaggi e svantaggi di qualsiasi risposta alternativa in una prospettiva di breve e di lungo periodo.
La prospettiva su cui riflettere è ora sull’idea di gestione d’impresa che sia in grado di includere le tre dimensioni: economica, sociale e ambientale, legandole l’una all’altra in modo da influenzarsi reciprocameante. La Sostenibilità è dunque il valore fondamentale dei prossimi anni.

IMPRESA

Le imprese sono sempre più spesso chiamate a creare valore: da un lato, proponendo soluzioni per un’economia più smart e pulita, dall’altro, prestando particolare attenzione alla qualità dello sviluppo.
La ragione di questo ampliamento delle responsabilità dell’impresa è nel riconoscimento dell’interconnessione, nel medio e lungo periodo, tra competitività dell’impresa e il contesto socio-economico-ambientale in cui essa si colloca.
Quali sono dunque gli strumenti che l’Impresa ha a disposizione per perseguire l’obiettivo strategico della sostenibilità? La finanza alternativa rappresenta la leva di diversificazione agli strumenti di finanziamento tradizionale? Queste alcune delle domande che le imprese si stanno ponendo oggi.

AMBIENTE

Una tra le sfide più importanti che il sistema economico è chiamato ad affrontare è la sostenibilità ambientale: il rispetto dell’ambiente diviene il pilastro dell’eccellenza e della crescita.
Lo sviluppo economico ha un forte impatto su ciò che ci circonda e sulle condizioni di vita delle generazioni future. In questa prospettiva si sta diffondendo un nuovo modello di sviluppo economico dell’impresa, più inclusivo e green.
È urgente però attivare meccanismi che agevolino e favoriscano l’accesso a un’energia più pulita, che mirino a costruire nuove infrastrutture, città smart e sostenibili nella produzione, consumo e gestione delle risorse naturali, al fine di intervenire in modo virtuoso sui cambiamenti climatici.
Le imprese sono determinate a proteggere il pianeta dal degrado e sono altrettanto impegnate a favorire lo sviluppo ed un’occupazione più dignitosa, che riduca le diseguaglianze.

MANIFATTURA

Gli investimenti in infrastrutture, come trasporti, energia e tecnologie dell’informazione e della comunicazione, sono cruciali per realizzare uno sviluppo industriale inclusivo e sostenibile. Senza tecnologia e innovazione, non vi sarà industrializzazione, e senza industrializzazione non vi sarà sviluppo.
Quali sono dunque gli strumenti a supporto di una manifattura sostenibile in uno scenario complesso e globale come l’attuale? Il sostegno finanziario può facilitare lo sviluppo delle infrastrutture che, a loro volta, non possono prescindere dall’innovazione, dalla ricerca scientifica e dal rafforzamento delle capacità tecnologiche dei settori industriali, anche attraverso l’aumento del numero dei lavoratori in materia di ricerca e sviluppo e di gestione delle informazioni e della comunicazione.

OCCUPAZIONE

Le strategie per l’occupazione vanno inserite in più ampie strategie per lo sviluppo sostenibile e supportate dall’integrazione di vari strumenti, nuove dimensioni che fanno usualmente parte di altre politiche, quali quelle di genere, dell’economia, dei servizi sociali, della società dell’informazione, etc.
La sostenibilità sociale, intesa come capacità di garantire condizioni di benessere umano (sicurezza, salute, istruzione, democrazia, partecipazione, giustizia) equamente distribuite per classi e genere, è strategica. Perché in presenza di diseguaglianze e in assenza di coesione sociale non può realizzarsi la sostenibilità economica e quella ambientale di cui ampiamente si è parlato.
È fondamentale attivare meccanismi virtuosi, come il welfare aziendale, volti a tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori e il loro benessere, ma senza creare modelli standardizzati di percorsi di sviluppo.

#SIAMO 4.0

Sostenibilità
IMPRESA
AMBIENTE
MANIFATTURA
OCCUPAZIONE

16 NOVEMBRE 2018

@ Luisa Spagnoli spa

Strada Santa Lucia, 71 – Perugia (Vai alla mappa)

 

h 14.30 – Visita aziendale;

h 16.20 – Consiglio Centrale;

 

 

@ Scuola di Lingue Estere dell’esercito

Monastero di Santa Giuliana
Largo dell’Ospedale Militare, 4 – Perugia (Vai alla mappa)

 

h 20.30 – Cena di Gala

PROGRAMMA
DEL FORUM
E INTERVENTI

SCARICA IL PROGRAMMA
IN FORMATO PDF

17 NOVEMBRE 2018

@ Complesso Monumentale di San Pietro di Perugia
Aula Magna

Borgo XX Giugno, 74 – Perugia – Vai alla mappa

 

 

9.00REGISTRAZIONE PARTECIPANTI – Caffè di benvenuto offerto da Liomatic;

9.20INNO NAZIONALE cantato dal coro dei bambini della Scuola Santa Croce – Casa dei Bambini di Maria Montessori;

 

9.40SALUTI ISTITUZIONALI
Andrea Romizi – Sindaco di Perugia;
Antonio Alunni – Presidente Confindustria Umbria;
Ilaria Caporali – Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Umbria;

 

10.00INTERVENTO INTRODUTTIVO – “Megatrends. Essere competitivi in un mondo che cambia” – Prof. Paolo Taticchi – Professore di Management e Sustainability;

 

10.20“S di Sustainability” – Contributo dei Past President che hanno costituito l’Interregionale del Centro: Mauro Barnabei, Sergio Fornai, Francesca Colaiacovo, Orietta Varnelli;

10.50“I di Impresa” – Gli strumenti di finanza straordinaria: Dott. Diego Selva, Direttore Investment Banking di Banca Mediolanum;

11.10“I di Impresa” – Le infrastrutture digitali: Dott. Fabrizio Fragasso, Direttore Vendite Corporate Area Centro Sud di Vodafone Italia;

11.30“A di Ambiente” – a cura del GGI LAZIO – Marco Ravazzolo, Aree Politiche Industriali Confindustria – Francesco Borgomeo, Presidente Saxa Gres Spa;

12.00 – “M di Manifattura”, a cura del GGI MARCHE – Roberta Faraotti, Fainplast Srl – Giovanni Fileni, Fondatore Fileni Simar Srl;

12.30“O di Occupazione”, a cura del GGI ABRUZZO – Erika Rastelli, Corporate Manager ARAN World
S.r.l.U. – Antonio Bonardo, Public Affairs Senior Director GI GROUP Spa – Fabio Palladino, Responsabile Commerciale Repas Lunch Coupon Srl;

 

13.00CONCLUSIONI
Alessio Rossi, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria

 

Seguirà aperitivo

 

Moderatore: Noemi Campanella

HOSPITALITY:
HOTEL CONVENZIONATI

Hotel Brufani *****

Piazza Italia, 12, 06121 Perugia PG
Camera DUS classic – € 120,00; Camera DBL classic – € 150,00
Camera DUS deluxe – € 140,00; Camera DBL deluxe – € 170,00
Junior Suite – € 250,00; Suite – € 350,00
Codice prenotazione “Confindustria XIII Forum del Centro”

Info e prenotazioni

 

Locanda della Posta ****

Corso Pietro Vannucci, 95, 06123 Perugia PG

Info e prenotazioni

 

Hotel La Rosetta ****

Piazza Italia, 19, 06121 Perugia PG
Singola con colazione: € 55.00
Doppia matrimoniale con colazione: € 75.00

Info e prenotazioni

 

Sangallo Palace Hotel ****

Via Luigi Masi, 9, 06121 Perugia PG
Doppia uso singola con colazione: € 65.00
Doppia matrimoniale con colazione: € 85.00

Info e prenotazioni

 

Hotel Fortuna ***

Via Luigi Bonazzi, 19, 06123 Perugia PG
Doppia uso singola con colazione: € 130.00
Doppia matrimoniale con colazione: € 150.00

Info e prenotazioni

 

 

Per informazioni:
segreteria.ggi@confindustria.umbria.it

#SIAMO 4.0

16 NOVEMBRE

Visita aziendale presso Luisa Spagnoli e Consiglio Centrale
(eventi gratuiti riservati al Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria)

Cena di Gala (evento pubblico a pagamento)

17 NOVEMBRE

XIII Forum Interregionale del Centro (evento pubblico gratuito)